10.01.2012

FIFTY SHADES OF MR GREY

Ebbene sì,anche io nella trappola delle sfumature.
E dire che se un libro diventa onnipresente in me scatta l'odio profondo per il libro, l'autrice e la storia. 
Lo so è un limite ma quando è troppo è troppo!
Poi, accade che una mattina, mentre ero sul trenino, la mia attenzione viene catturata da un uomo "d'affari" che sgomitava di qua e di là perchè voleva sedersi a tutti i costi,sinceramente ero convinta che dalla 24ore tirasse fuori il pc o l'ipad per lavorare ed invece che cosa tira fuori con tutta la serenità di questo mondo? 50 sfumature di Rosso!!!!
Dall'alto della mia ignoranza in materia, pensavo fosse il primo ed invece, con profondo stupore, googlando il titolo appena arrivata in ufficio, scopro che si trattava del terzo!!! OMG, ha sillabato la bertuccia/sociologa che è in me, se addirittura un uomo si prende la briga di leggere una trilogia snobbata e detestata dalla maggior parte delle books bloggers italiane e straniere, qualcosa da dire questa trilogia ce l'avrà?!?!
Così sono riuscita a rimediare tutta la trilogia ben 2693 pagine di libri ed ho iniziato a leggere.
Devo dire la verità i libri scorrono veloci li ho finiti in 10 giorni, (quello del treno ancora lo sta leggendo @_@, stamattina ha sgomitato di nuovo tirando fuori il suo caro e vecchio libro... ma quanto ci mette a leggerlo?? U_U) la trama è la classica storia d'amore alla Harmony solo arricchita di dettagli piccanti, che, però, non ho trovato così tanto volgari come ho letto in alcuni blog, (ci sono libri più audaci di questi), e dalla personalità "noir" del personaggio maschile Mr Grey, che ha un vissuto alle spalle molto turbolento che l'ha portato ad essere quello che è oggi, un ragazzo di 26 anni ultramilionario senza scrupoli tanto in affari quanto con le donne!
Si dice che l'autrice si sia ispirata a Twilight, ma sinceramente non ho riconosciuto nemmeno un personaggio nella storia. 
A me, lui, nell'ambito lavorativo, ricorda tanto Richard Gere in Pretty Woman, ve lo ricordate, Edward Lewis, l'affascinante miliardario che comprava le aziende per farle a pezzi e rivenderle al miglior offerente?
E lei sicuramente non è Bella Swan. 
Punto primo non è una mummia, anzi è una fraccassa... :X pedante da morire e fa sempre di testa sua per poi riflettere e pensare, ripensare all'infinito sempre le stesse cose.
Nel divenire della storia Anastasia detta Ana, (un nome che mi ha fatto rabbrividire subito, pessima scelta a mio parere) diventa meglio di Freud e Jung messi insieme!
Come ho detto i libri sono scorrevoli ma di qui a farne una trilogia onestamente mi sembra esagerato.
Nel primo libro si delineano i personaggi nelle varie "sfumature" e OK;
Nel secondo viene scoperto tutto l'inghippo che ha reso così Noir Mr Grey, e Ok
Nel terzo...???? il terzo è un racconto di vita quotidiano ripetuto alla nausea e che alla fine risulta pesante, non troppo scorrevole e scade, come era logico, in una banalità che definirla assurda sarebbe un eufemismo!
Vabbè, tirando le somme, queste sfumature non sono poi così male come mi avevano fatto credere alcune blogger, diciamo che sono una valida alternativa ad un viaggio noioso in compagnia della sfasciata Atac :D!
P.S. una cosa carina nelle 1287 pagine del terzo libro l'ho trovata e sono state le ultime 10 pagine in cui veniamo calati nei pensieri di Christian Grey, la prima volta che vede Anastasia Steel.
Adesso vi lascio lavorare e torno alle "mie sudate carte" che due giorni di fuoco per il convegno non sono stati congeniali per il lavoro da scrivania Smack

22 commenti:

  1. ... e insomma, anche tu sei caduta nella trappola di Mr Grey :P aaaahiahiahiahi cara mia!! Scherzo ovviamente.. io, invece, come scrivi all'inizio del post, ho reagito chiudendomi nel rifiuto di fronte a questo tanto decantato best-seller, ma mai dire mai, forse un giorno, quando sarà passata l'euforia, lo leggerò (almeno per capire perché ha avuto così tanto successo, sia tra uomini che tra donne), ma per ora, sto bene così, senza sfumature, senza stanze rosse e senza Mr Grey.
    Sarà che mi hai raccontato la trama di tutti e tre e non ne sono stata attratta, sarà che gli hanno fatto troppa pubblicità, ma se faranno il film con chi sai tu non me lo perderò ihihih 3:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiara sei una zozzona! però ti ci accompagno volentieri a vedere il film specie se l'attore protagonista sarà tu sai chi! ahahhahaha

      Elimina
    2. ajajajj e sì tu lo sai io sono un tipo curioso non posso resistere davanti a tanta "sfacciataggine" pubblicitaria!
      Il film con Tu sai chi OVVIO e mi voglio mettere in una bella e comoda fila centrale of course ^_^!!!!
      EMIIIIIIIIIIIIIII :D

      Elimina
  2. Io ho scaricato l'estratto gratis di Ibook del primo...mi sono annoiata tesoro ^-^ Ma c'è qualcosa di un po' piccantino nel libro?Perchè da quello che ho letto non è il mio genere di uomo -.-'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì piccantino è piccantino e hai ragione sotto certi aspetti non è nemmeno il mio ideale di uomo! Odio la gente che tenta di controllarmi!

      Elimina
  3. io ho iniziato le prime 30 pagine proprio oggi e ti dirò che, appare evidente come tra questo Mr Grey affascinante quanto inquietante e maniaco del controllo,e Anastasia detta Ana (mai abbreviazione fu più scoraggiante! ma l'editor lo sa secondo te che Ana sta per Anoressia? mah....)una ragazza goffa e con gravi problemi di autostima scoccherà il colpo di fulmine! infondo lo sanno tutti che gli opposti si attraggono no? la spinta a leggere questi libri è capire qual'è stata la molla che ha spinto tanti Uomini e Donne a leggere questi libri, oltre alla stratosferica pubblicità fatta dalla Mondadori, ci deve essere qualcos'altro sotto almeno dal punto di vista psicologico o no?mah staremo a vedere ti farò sapere!kiss

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ana, infatti è il diminutivo più aberrante che io abbia mai letto in un libro! l'ho detestato da subito e dire che la protagonista si affanna tanto affinchè la gente la chiami Ana @_@!

      Elimina
  4. Mi sono trattenuta dall'acquistare la trilogia, ma ne ho sentito tanto parlare...fino alla noia appunto! E la tua recensione mi ha fatto definitivamente passare la voglia! E te ne ringrazio ;)
    Un baciotto! Ila

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahah Benissimo Ila, non ti perdi assolutamente niente di che!

      Elimina
  5. Mi mancano, tutti e 3.
    Vorrei leggerli, ma c'è sempre qualcosa che mi trattiene, forse il fatto che vengano paragonati ad un Harmony che odio alla follia. Mah, vediamo se trovo qualcuno che me lo passa, magari mi piacciono.
    Puoi dire a Troll da parte mia che lo odio? ti fa lavorare tantissimo e non ti vedevo in giro da un pezzo, che uffi! Smack.

    RispondiElimina
  6. E brava Marianna, con questa recensione quasi mi convinci...adesso, se trovo chi me li presta, posso anche provare a leggerli, ma solo se me li prestano, eh!!!

    Ho impiegato 6 mesi per leggere un libro di più di 1000 pagine, solo perchè DOVEVO sapere dove andava a parare e pensare di voler fare la stessa cosa con questa "trilogia", forse non è proprio una bella idea, intanto so che non mi sto perdendo il capolavoro del secolo, ma se tidicessi che anche il direttore( nuovo) del dipartimento in cui lavoro ci ha fatto un panegirico su questi romanzi???...ecco, non c'è più religione!!

    un abbraccio ( oggi toccata e fuga a Roma!! vi ho pensato!!)

    loredana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uuuuu cavoli, potevamo vederci per un caffè, nooo? :-(

      Elimina
    2. SEI A ROMA???????????? accidenti potevamo davvero vederci!!!!! UFFI maledetto sciopero dei mezzi >:(!!!!
      PURE IL TUO DIRETTORE???? allora è una malattiaaaa ahahah Lory se vuoi te li presto io :) smack

      Elimina
    3. Purtroppo davvero toccata e fuga, solo tragitto Tiberina_Termini_Bambin Gesù e ritorno di corsa per riuscire a prendere il treno delle 16,33, ma prima o poi conto di ricapitarci, non sperate di sfuggirmi!! ;)

      Elimina
  7. no ... è vero che sui mezzi si può leggere di tutto, ma ci sono tanti altri libri molto migliori di quelli. Francamente da te non me lo aspettavo

    RispondiElimina
  8. ma come non te l'aspettavi??? sai benissimo che sono una curiosona e che mai e poi mai avrei potuto resistere! dovevo Capire perchè tutto questo clamore,dovevo capire perchè erano diventati un fenomeno sociale così grande da coinvolgere addirittura un uomo! Sapevo che dietro c'era una bufala e così è stato|

    RispondiElimina
    Risposte
    1. appunto ... non c'era bisogno di leggerlo per capire che era una bufala. e non è certo così che si capisce un certo mondo

      Elimina
    2. Sai una cosa a me non piace parlare per sentito dire, non voglio dire che una cosa non mi piace perchè altri hanno detto che era brutta! perciò ora so quello che dovevo sapere.

      Elimina
  9. io non l'ho letto e non lo leggerò, però se fanno il film e scelgono Matt Bomer vado di sicuro a vederlo! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah anche io sto aspettando l'attore per andare al cinema a vederlo ma io punto su Ian Somerhalder! :D

      Elimina
    2. anche se Matt Bomer ha il suo perchè :D

      Elimina
  10. io non li ho letti e nemmeno ho intenzione di comprarli, diciamo che, come Loredana, li leggerò solo se me li prestano
    cmq i giudizi delle mie amiche che li hanno letti non sono positivi e a nessuno di loro ha cambiato la vita di coppia, come qualcuno sostiene!
    buona domenica, Laura

    RispondiElimina