12.20.2011

UN SABATO NATALIZIO FRA PASTORELLI E CROLLI DI CASE



Ciao a tutti amici, oggi è il grande giorno, questa sera si terrà l’attesissima cena di Studio... vi ricordate vero??? sta mattina un incubo arrivare qui in una metro B che aspettavo da 20 minuti non riuscivo ad entrare tra il borsone con il  cambio, la borsa e tutto il resto..
Ma ormai dei mezzi di questa città non vi parlo più tanto lo sapete che non funzionano...


Invece vi racconto di sabato pomeriggio passato in compagnia delle formine Tescoma e del villaggio natalizio!
Ho avuto in regalo queste magnifiche formine, e mi deliziava fare dei biscottini che ricordassero un villaggio natalizio.
Dalla scatola e dalle spiegazioni tutto era facile e così in un sabato uggiosissimo e freddo mi sono detta perchè NO???
ho preparato la pasta frolla con una ricetta che mi ha dato mia mamma tanti anni fa e ci ho aggiunto un pò di cannella tanto per dare un pizzico di natale in più ai biscotti:
INGREDIENTI
300 gr di farina
150 gr di zucchero
100 gr di burro
100 gr di cannella in polvere
Ho mescolato il tutto, formato una grossa palla che ho stretto ben bene in un foglio di carta velina e ho lasciato riposare in frizer per due ore.
Stendo la pasta ed inizio a divertirmi con le formine che belle mi venivano una meraviglia e man mano che tagliavo ed informavo (ho seguito i tuoi consigli Laura) tutto iniziava a prendere forma ed ero strafelice.
MAHHHHH!!! al momento della costruzione della capanna un muretto portante si rompe eeeeeeeeeeee io non avevo più impasto :(!!! e vabbè faremo a meno della capanna mi dico amareggiata, poi prendo le quattro parti dell’alberello e mentre cerco di assemblarlo due parti mi cadono sul ripiano eeeeeeee puff via la punta dell’albero :( ABBATTUTA prendo l’albero rimasto e lo divoro mhm però è buono!!!
non mi do per vinta e inizio a decorare il cane, il pastore e le pecorelle sulle loro basi e tutto mi dava di natale.. peccato per i tettoni, le mura e la staccionata che senza casa non aveva più senso avere, e non sapendo più cosa farne li ho sacrificati a colazione inzuppandoli nel the!
Vi metto una foto della tescoma e domani, al massimo dopodomani, cerco di pubblicare le mie... oggi il mio macinino non vuole saperne di pubblicarle.
BACIIIII a domani per il racconto della serata!
smack
P.S. dopo un mese sono riuscita a mettere la foto ^_^

12 commenti:

  1. :D però che sacrificio mangiare la casa aahhaha :D era davvero ottima!

    RispondiElimina
  2. ajajaja infatti è finita ahahahah :"> aajajjaja sono rimasti senza casa pastori e pecorelle, meglio così non pagano l'imu ahahhaha smack

    RispondiElimina
  3. L'importante è che fosse buona!!! :D
    In bocca al lupo per stasera, non vedo l'ora di leggere il racconto!

    RispondiElimina
  4. Ma dai, Marianna...anche tu alle prese con muretti che crollano e alberi che si spezzano...mi sa che sta storia delle casette è tutta una fregatura...dall'anno prossimo o di cemento armato o niente!!!
    un abbraccio loredana

    RispondiElimina
  5. @Ladybug ottima ;D!!!! tanto sai che farò un racconto dettagliato vero??? aaajajaj @_@ Help!

    @ Lory si esattamente come te, solo che tu l'hai messa in piedi, io invece l'ho mangiata :)! smack!

    RispondiElimina
  6. Ahahahhah porella tu!! Infatti la fanno facile, ma secondo me non lo è per niente! L'importante, comunque, è che sia venuto tutto buono! Pure se con qualche crollo! Ps: per stasera IO GNAAAAA POSSO FAAAAAA' :'(

    RispondiElimina
  7. @ Chiaretta per niente :( uffi!
    a chi lo dici UFFAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

    RispondiElimina
  8. ma no!!! che peccato che sia crollata la casa!! dopo tanto sforzo...mettila così... almeno hai testato il forno! ;D per la capanna pazienza, ne farai un'altra! un bacione e buona serata!!
    Laura

    RispondiElimina
  9. Quindi in questo momento sarai alla cena...mmmm chissà cosa starete facendo!!!! anche io ho la stessa ricetta cmq...

    RispondiElimina
  10. ma che spiccata fantasia peccato bisogna mangiarli

    RispondiElimina
  11. Solo il Creatore é perfetto....coraggio

    RispondiElimina
  12. @ Laura e si grazie ai tuoi consigli mi sono venuti dei biscotti belli dorati e non più bruciati! e per la casa UFF che rabbia mi sono impiastricciata di zucchero e basta!

    @ Secondobinario Ero alla cena e nel pomeriggio posterò TUTTO, prevedo che sarà un racconto mooolto lungo forse lo dividerò in due parti ;) ma dai a mia mamma quella ricetta l'aveva data una vicina di casa e la usava per fare le crostate @_@!

    @ Giovanna e già :D metà schiera è andata ^_^;

    @ Soffio la prossima volta niente casa solo personaggi :D

    RispondiElimina