10.31.2011

AUGURANDOVI BUON HALLOWEEN VI LASCIO UNA RICETTA DI BISCOTTI


Buon lavoro a chi come me lavora oggi anche se si sta facendo due palle come una casa perchè no c’è niente da fare, se non rispondere, acidamente, ad alcune domande davvero demenziali da farti cadere a faccia in  giù...!
VENERDì POMERIGGIO LA FOTOCOPIATRICE SI ROMPE, CHE FACCIAMO NOI METTIAMO UN BEL CARTELLO CON SU SCRITTO:
ROTTA NON UTILIZZARE E NON STACCARE IL FOGLIETTO PLEASE (ques’ultima frase era rivolta a troll che per non fare vedere ai clienti che i suoi reperti bellici non funzionano stacca i bigliettini creando un caos di carta inceppata immane)!
Questa mattina il foglietto era ancora li in bella vista eeeeeeeeeee:
Toc Toc,
SIIIIIIIIIIII!
@_@ RAGAZZE MA è ANCORA ROTTA LA FOTOCOPIATRICE?!?!?
RISP.
NON HAI VISTO IL BIGLIETTO
@_@ SI MA PENSAVO SI FOSSE RISOLTO!!!!!!!!!!!!!

DIECI MINUTI DOPO
Toc Toc
SIIIIIIIIIIIIIIIIIII
@_@ RAGAZZE MI HA DETTO TROLL CHE HA CHIAMATO TIZIO?
SIIIIIIIIIIIIIII, VUOLE IL NUMERO DI  CELL. MA NOI NON L’ABBIAMO HA DETTO CHE CE L’HAI TU...
DI CHI HO IL CELLULARE???
?!?!?CHèèèèèèè DI TIZIO NO!
AAAAAAAAAA E QUANDO HA CHIAMATO E PERCHE’ ??
ARGHHHHHHHHHHH
non abbiamo più risposto altrimenti la sbattevamo al muro!
Lasciando stare la giornatina esilarente, non so cosa aspettarmi  fino alle 19.00, vi lascio una ricetta di biscotti che avevo già fatto, qui, ma che ho modificato seguendo la ricetta base di dolce&amara ;)!

RICETTA
250 gr di farina di avena 
70 gr di zucchero
2 cucchiai di miele
io un po' di succo di limone (l'ho tagliato in due e l'ho spremuto stringendolo con le mani una sola volta)
1/2 bustina di lievito per dolci
3 cucchiai di olio di semi d’avena (lei olio evo)
io 2 chucchiai di yogurt bianco 0,1%
e corn flakes a volontà

PROCEDIMENTO

In una terrina mettete la farina d'avena lo zucchero il miele, il succo di limone, il lievito, l'olio e i due cucchiai di yogurt, formate le palline e immergetele nei corn flakes, poi in forno per 10 minuti a 180°, appena sfornati risulteranno morbidosi ma quando si raffredderanno saranno friabili e croccantissimi!

Li abbiamo apprezzati moltissimo!!!! nel thè, poi, erano ottimi!
che dire ancora se NON
HAPPY HALLOWEEN ^_^
smack

10.28.2011

E VABBE’

QUESTA è LA MIA VITA ORMAI

Ciaoooo, finalmente sono arrivata alla fine di questa settimana, mancano ancora 3 ore, e Troll è a pranzo fuori quindi ritornerà super brillo e con l’incazzatura trollesca della bevuta, perciò non canto ancora vittoria, però pensavo che non sarei arrivata alla fine della settimana sana e salva... più che altro sana @_@.
Vi avevo detto che a 10 giorni dal nubifragio io ero ancora isolata da Roma, e mi toccava prendere navette e quant’altro, finchè poi mercoledì hanno deciso che era tempo di togliere le navette perchè troppo dispendiose, e allora?!? facciamo ripartire i treni da capolinea a capolinea,!!!!
Ok ben venga, ma al capolinea di Roma ci hanno comunicato che ad un certo punto della corsa saremmo dovuti scendere perchè i “geni” avevano pensato di spaccare in due la ferrovia e creare una sorta di treno/navetta che faceva Roma stazione A, e un’ altro treno da Stazione A ad arrivo @_@, che soluzione èèèè ditelo che non ci avevate pensato e che questi sono geni mica raccomandati dal Sindaco NOOOOO!!!!!
Vabbè ok ci rassegnamo a  questo gioco di scambi e speriamo di arrivare presto. MAHAHAH arrivati ad una fermata prima della stazione A, decidono di cambiare idea, perchè nel frattempo il treno sui cui viaggiavamo, forse, perchè non è dato sapere niente di quello che accade, si era rotto, e allora?!!?
Una voce stridula e acida ci dice di aspettare sul treno 15 minuti perchè dopo sarebbe ripartito ?!?!
Stiamo seduti 15 minuti ma al momento della partenza un’altra voce ci dice di scendere TUTTI perchè il treno non sarebbe partito più e che avremmo dovuto aspettate l’altro che veniva da Roma.
Imbufaliti scendiamo tutti e aspettiamo ancora 10 minuti l’arrivo di un treno pieno di gente che poi è diventato stracolmo dopo la nostra entrata arrivati alla stazione A non sapevamo che fare,quando sentiamo un’altra voce che ci dice il treno per capolinea parte dal binario 2... @_@° e noi in mezzo a tutti sti giri su che binario siamo?????? Atterriti ci affacciamo dal treno per capire dove eravamo, subito la voce” NON SCENDETE HO APPENA DETTO CHE RIPARTIRETE DA QUI!!!” AHHHHHHHHH chiarissimo!!!
Ancora 10 minuti e poi è ripartito, sono arrivata a casa alle 21e 15 e non è andata meglio nei giorni seguenti!!!
Oggi poi per una degna conclusione il treno funzionava e la metro B si è rotta,sono dovuta correre come una matta sui tacchi, (perchè oggi era previsto l’abito formale per una delegazione Spagnola che sarebbe dovuta venire, in relatà erano due ragazzi giovani ed informali che noi abbiamo visto il tempo del famoso Tour delle stanze (sarà argomento di un prossimo post) e sanpietrini (LI ODIO TI MASSACRANO LE PIANTE DEI PIEDI) fino alla fermata dell’Autobus e cercare di andare in banca per fare dei depositi per l’ufficio @_@° e raggiungere l’Avvocato/amica che mi aspettava in Tribunale!!!!
Che dire, ho la scrivania invasa di carte perchè nel frattempo Troll è tornato imbufalito come previsto ci ho messo un’ora e mezza per scrivere questo post e non vedo l’ora che sia domani per ricevere i miei amici per una bella cena pre Halloween!
Vi auguro un buon fine settimana, per chi come me lunedì lavora e un fantastico ponte a chi ha avuto la fortuna di averlo.
SMACK ^_^

10.26.2011

MA CHE BELLE UNGHIEEEEEE!

Ma ciaoooo, oggi nonostante le previsioni catastrofiche sono riuscita a raggiungere la Shambra (non so se scrive così, ve la ricordate la capanna delle punizioni di non so quale programma credo fosse la Talpa o una cosa del genere @_@) alle 10 e 45, con l’acqua alle caviglie ma munita delle mie bellissime galoscette viola :).
La giornata è iniziata subito a mille, ma è stata allietata, dall’arrivo di due corrieri uno per Chiara, non vi svelo niente tanto ve lo scriverà lei sicuramente e uno per me dalla Elf, e presto farò un post su questo argomento.
Ma veniamo al titolo del post, quest’estate in uno dei miei vari tour Oviesse/ ESSENCE, dove prima di entrare, giuro e spergiuro che comprerò solo la cosa che mi serve e invece ne esco con trecento, ho trovato delle graziose unghie finte a 0.99 cent WOW!!
Dato che non avevo mai messo unghie finte e ne ero tremendamente attratta fin da piccola mi sono detta ma si facciamo questa prova!
Il tempo passava ma non trovavo mai l’occasione per mettere queste unghie, ma sabato una lampadina si è accesa nel mio caotico cervello eeeehhh perchè non metterle sta sera visto che domani ho un matrimonio?
E così ho fatto, e non potete capire quanti complimenti, tutte hanno pensato fossero fatte con il gel invece NOOOO erano FINTE anzi FINTISSIME ;D.
Ragazze sono davvero carine in più sono pratiche perchè autoincollanti ci metti si e no 5 minuti a sistemarle e, poi, basta tenere le mani dieci minuti in acqua calda e sapone e voilà si staccano senza danneggiare l’unghia.
Vi metto una foto che ho fatto sabato sera dopo che le avevo messe, ah quasi dimenticavo io le ho anche limate un po’ portandole alla lungezza a me più congeniale.
vi mando un BACIOOOOO

SMACK

10.25.2011

IN ALCUNI MOMENTI E’ MEGLIO TACERE!

Ciao a tuttiiiiiiiiiiii, ieri per me non era giornata.
E’ iniziata malissimo, perchè sono arrivata alla stazione e con mio grande rammarico ho scoperto che la stazione era ancora chiusa perciò c’era la “magnifica” navetta fetida di venerdì,la cosa più sconvolgente è stata che ce n’era una sola, perchè le altre erano tutte in mezzo al traffico alla stazione di destinazione, quella che c’era era stracolma e non sapevo dove appolaiarmi finchè un altro autobus di linea che fa la stessa tratta  ha aperto le porte a noi poveri disgraziati e ci ha fatto salire.
Non vi dico nemmeno come abbiamo viaggiato, sono arrivata qui che già ero stanca morta e nauseata dalla puzza d’aglio che mi ha accompagnata per tutto il tragitto...
Per fortuna l’ufficio era deserto e fino alle 11.00 sono riuscita  a recuperare un po’ di serenità, ma appena è arrivato Troll ha iniziata a tartassarmi ogni due secondi, perchè aveva la casella mail piena di phishing e voleva che le mandassi tutte alla sua  banca via fax ed alla polizia postale, ho provato a dirgli “guardi che non deve per forza mandarne 10 ne basta una” “e no a me continuano ad arrivare perciò...le manderò tutte ognuna ha un dettaglio che le contraddistungue....”
tutto questo fino alle 15.30 @_@!!!!
Cerco a fatica di concentrarmi su un paio di fatture che al momento della richiesta erano con Iva al 20%, ma con la nuova legge quando le trasformo in fattura, almeno stando a ciò che mi ha detto il commercialista devo conteggiarle con l’ IVA al 21%, ma ovviamente lui non ci stava e così “e no rifacciamola tutta secondo me è sbagliato farla così ripartiamo dalla fine per arrivare all’inizio!”
ODDDDDIOOOOO!!!!!!!! mentre rifacevo la fattura ha iniziato ad assilarmi dri drin mi chiama X, drin drin mi chiama Y, drin drin ha fatto la fattura, dri drin, ma io devo parlare proprio con Z @_@ CIOéééééééé
Poi, viene qui e, cazzarola, becca una lettera che saggiamente avevamo nascosto perchè conoscendolo sapevamo già che ci avrebbe rotto per cose inutili, (stavo già indagando per i fatti nostri) eeeeeeeeee apriti cielo “dobbiamo immediatamente risalire alla fonte AVAND dobbiamo capire altrimenti dobbiamo andare di persona a vedere se ci riguarda personalmete @_@!!! Che poi il plurare maiestatis per dire che ci devo andare io in capo alla luna a vedere di cosa si tratta, anche se abbiamo una persona che viene pagata per fare questi giri, ma che puntualmente si fa gli affari propri..grrrrr!
Ciliegina sulla torta una telefonata di un Avvocato Toscano che pronuncia il suo cognome dicendo sono l'avv. Testusgi (iniziali inventate ma le finali avevano questo suono ve lo giuro @_@°)?!!?!?!? ma come cacchio si scrive SGI?!?!?!? alla fine veniamo a scoprire che era semplicemente “ GI” pronunciato con accento toscano @_@
HELPPPPPP ci sono giorni che nascono male non c’è niente da fare!!!
Speriamo che oggi sia una giornata diversa anche se no credo visto che sono arrivata alla stazione alle 7 e sono riuscita a partire alle 7.30! Troll è già qui che sbraita per quella famosa lettera ed ha iniziato con " MI CHIAMA TIZIA... prevedo che sarà una lunga giornata!!!!!!!!!!!!!
OOOOOOOOOOOMMMMM
Comunque io auguro una buona giornata a tutti VOI
Smack

10.21.2011

GIOVEDI' IN PASTA :D

Ciao ragazzuole/i vi avevo accennato ieri alla meravigliosa golosità al cioccolato ed eccola qui.

Questa goduria mi è servita ieri per riprendermi dalla “frascicata” che mi sono beccata, ma anche oggi per ridarmi un po’ di forza ed energia ma soprattutto buon umore, dato che sono uscita di casa alle 7.30 e sono arrivata in ufficio alle 10.30 e questa sera non andrà meglio @_@!!!!! Ma è venerdì ed il weekend è dietro la porta così BANDO AL CATTIVO UMORE IN COMPAGNIA DI QUESTA GODURIA DI CICCOLATO!


Ingredienti

200 g. di farina 00
80 g. di zucchero semolato
2 uova
100 g. di cioccolato fondente 75% (al latte in tavoletta nella ricetta originale)
2 cucchiaini di cacao zuccherato
100 gr. di yogurt (latte intero nella ricetta originale)
80 g. di olio di soia  ( ricetta originale di mais)

Procedimento

Ho fuso il cioccolato nel microonde per un minuto a medio calore, ho sbattuto le uova con lo zucchero, e poi ho aggiunto, la farina, lo yogurt, l’olio il cacao ed il cioccolato fondente.
Ho foderato uno stampo tondo di circa 23 cm con la carta forno ed ho infornato a 180° per 30 minuti, io ho un forno a gas quindi cuoce prima, in un forno elettrico ce ne vogliono 40 di minuti OK!!!!


BON APPETIT

il risultato è questo che ne dite????
ricordatevi la ricetta l'ho presa da Profumi Sapori & Fantasia
CIAOOOOOO!

10.20.2011

PASSATA E' LA TEMPESTA

Come diceva il caro Leopardi, poeta a me assai caro, "Passata è la tempesta odo augelli far festa.."
 E già ragazzi e ragazze sono a casa, questa mattina ho provato ad andare al lavoro ma dopo nemmeno cento metri sono tornata a casa con l'acqua fino alle caviglie,( fortuna che indossavo le galosce), i capelli e i vestiti inzuppati, un ombrello piegato in due sotto un celo nero pece con lampi e tuoni ed ogni volta suonava un allarme di auto tanto erano forti.
La potenza dell'acqua era incredibile, per la prima volta in vita mia ho avuto paura di un temporale.
questa immagine l'ho  scattata questo pomeriggio davanti al cancello di casa, come potete notare sono venuti gli operai a tagliare l'albero che era finito dritto dritto sulla strada.
Ho cercato di avvertire qualcuno ma alle sette e trenta di mattina c'è solo Chiara attiva, che ovviamente ho avvisato; e poi ho mandato un sms a miniTroll che mi risposto alle 10.00 ed anche loro non sapevano come raggiungere l'ufficio @_@!!!!
In questo grande macello ci sono cose positive,un giorno lontano da Troll e in più una fantastica Torta al Cioccolato presa dal blog Profumi Sapori & Fantasia di silvanaincucina, io l'ho trovata Ottima in un altro post vi metterò la ricetta con una variante da parte mia, al posto del cioccolato al latte io ci ho messo il cioccolato fondente a 75% !

10.18.2011

LETTURE


Ciao a tutti, come sapete ogni tanto mi addentro in terreni non miei, come la cucina o le “recensioni”.
Le mie, però, non sono vere e proprie recensioni, per questo c’è Chiaretta che ci da immense soddisfazioni e ci delizia con idee sempre ricche e briose, ma solamente riflessioni su alcuni libri che leggo.
Questa settimana ho letto sul mio e-reader (un graditissimo regalo :D) il mio primo e-book e ho scelto “Quella stronza del mio capo” un libro di Bridie Clark, non so perchè mi ha subito colpito il titolo,chissà come mai?!?!
E’ inutile dirvi che il libro si muove sulla falsa riga del Diavolo Veste Prada, ci sono tutti e tre i personaggi Emily che qui si chiama Lulù, Miranda che qui si chiama Vivian e Andrea che qui si chiama Claire.
La trama però è diversa Claire, una “secchiona” laureata a pieni voti, amante della poesia, (nata da un padre professore universitario e autore di diverse raccolte di sue poesie, prematuramente scomparso e una madre benestante, ma yuppies  che decide di lasciare tutto per trasferirsi nell’ Iowa per dipingere e vivere la sua vita piena d’amore per il marito e la figlia), lavora per una piccola casa editrice come assistente di un editor che lei definisce geniale, la paga è bassa, ma il lavoro, il capo e la collega sono di ottima qualità e lei si gode tutto questo finchè un giorno viene lasciata dal suo ragazzo e, cosa che la sconvolge ancora di più di tutto, scopre che il suo adorato capo andrà in pensione e la lascerà sola.
Triste e delusa, Claire decide di passare quel venerdì sera sul divano in compagnia dell’amico di ogni donna IL CIOCCOLATO, ma la sua migliore amica Bea, arredatrice di interni e modaiola per eccellenza, insiste perchè vada con lei ad un  vernissage nella Manhattan che conta e quella sera come per magia,Claire, tirata a lucido per l’occasione  farà l’incontro della sua vita il suo Fantastico Amore dell’Università, Randal, il ragazzo su cui lei e Bea avevano fatto milioni di fantasie, fino ad immaginare come avrebbe potuto essere il loro matrimonio con Randal il perfetto, l’unico, l’inimitabile.
Randal inizierà subito a farle una corte spietata e Claire non crederà a quello che le sta succendendo ed immersa in una gran nuvola di zucchero filato si farà trasportare dagli eventi e da Randal il magnifico, bellissimo perfettissimo fidanzato che le procurerà ,al loro primo appuntamento, un colloquio con la perfida Vivian, famosa non solo per portare ogni genere di libro (sopratutto spazzatura) al primo posto in classifica, ma anche per le sfuriate ed i maltrattamenti verso i suoi dipendenti che si licenziano o vengono licenziati alla velocità della luce.
Claire accetterà la posizione di Editor e la spropositata proposta economica di Vivian anche se tutti gli dicono di non farlo, e da quel giorno inizieranno le sue dissavventure con la collega Stronza Lulù, lecca piedi di Vivian , e la frenetica vita ai comandi di un capo dispotico e pazzo.
Il libro inizia il giorno del matrimonio di Claire con Randal e poi regredisce raccontando tutti gli avvenimenti che influenzeranno la vita di Claire fino alla sua decisione finale.....
A me il libro è piaciuto, avrei evitato tutte quelle assonanze con il Diavolo veste Prada, tipo la scadenza di un anno che Claire si da dopo aver conosciuto la Virago, perchè secondo il mio modesto parere la storia  reggeva bene da sola.
Lo consiglio a tutte quelle come me che credono di avere un capo S. ma leggendo queste divertenti pagine scopre che no c’è mai fine al peggio.

10.17.2011

THE WINNER IS

IL VINCITORE E'
Buon lunedì ragazzi e ragazze questo fine settimana oltre le varie insidie che nasconde la mia vecchia casetta, (questa volta era il citofono, l’ho dovuto smontare e rimontare ma adesso suona e apre evvivaaaaaaaaaa!), ho provato due ricette dei fantastici blog di cucina che seguo, ho fatto dei biscotti alla avena e la carne alla marocchina, vi posterò in questi giorni le foto con le ricette che ho modificato un po’ ma il risultato non è  cambiato!
Ma veniamo al Giveaway, confesso che non sono portata per queste cose io avrei fatto vincere tutti perchè i racconti sono esilaranti, ma anche perchè vi sento come vere amiche tutte e non volevo deludervi, ma il gioco è questo perciò, a vincere il PRIMO GIVEAWAY DI TUCHESAITUTTO èèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèèè
LADY BUG questo è il suo racconto:
Ho fatto per l'occasione un po' di archeologia nel mio blog per presentarti Mr.M., ovvero il mio ex capo: faccendiere pugliese di dubbia moralità. I fatti in questione risalgono ad ottobre dell'anno scorso:

“Il Feng Shui vi guida alla scoperta dell’antica arte d’arredare in armonia con l’energia dell’universo”.
Forse Mr. M. pensava a questo quanto stamattina è piombato nell’Ufficio Commerciale e al grido di “è tutto in disordine!” ha fatto spostare mobili e postazioni a metà dei componenti. Il tutto accompagnato da controlli negli armadietti dei documenti e riorganizzazione degli archivi. Naturalmente se un armadietto contiene una calcolatrice in disuso noi siamo accusati di nasconderla, d’altronde vista la precarietà degli stipendi è sempre bene portarsi avanti. La mia scrivania miracolosamente è rimasta indenne.
Chissà fino a quando.

Il risultato del delirio riarredativo è stata la creazione del vuoto cosmico esattamente nel centro dell’ufficio in questione, che prima era occupato da due scrivanie una usata da un agente di commercio quando è in transito e l’altra utilizzata come piano di appoggiovarieedeventuali.
Bene, nulla di tutto ciò esiste più: uniche vestigia del passato arredo sono la colonnina con le prese di corrente esattamente al centro della stanza, e un tavolino della misura di un banco di scuola con relativa sedia.

Forse la speranza è che l’energia vitale ricircoli nell’ambiente, portanto un boom di vendite che comunque non avremmo abbastanza merce per soddisfare, oppure più probabilmente è solo un altro dei tanti sintomi di cedimento psicofisico del Nostro.

In ogni caso potremmo organizzare serate di lap dance, almeno la colonnina non resterà inutilizzata a lungo… E per certo gli spettacoli a luci rosse rendono più degli elettrodomestici!

Comunque poteva andar peggio, gli "anziani" d'azienda raccontano ancora di quel giorno in cui sono arrivati in ufficio e mancavano tutte le pareti divisorie...

Per tutte voi che avete partecipato grazie per aver condiviso una Troll storia con me ;) al prossimo Giveaway! Smack


P.S. LadyBug, se mi scrivi sulla mail il tuo indirizzo ti spedirò, il premio che non è un Troll vero e proprio perchè mi faceva paura, devo ammetterlo, ho preso uno Gnometto stilizzato che spero ti possa portare TAAAAAAAAAAANTA Fortuna sia nel lavoro che nella organizzazione del tuo matrimonio un bacio grande!

10.14.2011

NUOVA VESTE GRAFICA PER TUCHESAITUTTO CHE NE DITE?

Ma ciaoooo!!! dato che sto per accasciarmi sulla scrivania ho deciso di mettere a nuovo lo sfondo del blog, che ne dite?
A proposto di look oggi davvero ho visto le scarpe più brutte che possano esistere in commercio, ai piedi della minitroll.
Dovete sapere che, nonostante la minitroll possa permettersi marche come Emporio Armani, Roberto Cavalli, Valentino, o se vogliamo scendere un po' di prezzo anche Carla G. Celine B ecc... lei va allegramente in posti a noi sconosciuti dove vendono vestiti che non sono nè vitage, nè classici,nè moderni, in pratica non sono classificabili in nessuna epoca o stile o modo di essere ,essi NON SONO! (forse si era capito vero?).
E’ una ragazza carina, magra, gracile che potrebbe permettersi tante cose maaaaaaaaa utilizza solo colori morti come il beige, il crema, il marrone che sulla sua pella diafana cozzano da morire, certe volte mi sembra malata tanto è bianca, pensate ha passato 15gg al mare è tornata più bianca di prima @_@!
Comunque per tornare al suo non look, oggi indossava un abitino marrone a stampa fiorata, divano inizi 800 rosa antico, calze nude e delle scarpe così orrendamente oscene da provocarmi un gridolino che non sono riuscita a trattenere.
Mi sembravano un misto di scarpa correttiva e scarpe da detenute  prigioni americane, o quelle da collegio nei monasteri di clausura.
Forma stondata con punta a becco di papera, sul collo del piede elastici che si incrociavano formando delle linee oblique tra di loro e suola piatta  di gomma!!! mi sapete dire sotto un vestitino in maglina leggermente svasato e con chiusura a goccia sul petto cosa cavolo centravano?????
Non fraintedetemi anche io a lavoro vengo con le scarpe basse, anche perchè ridendo e scherzando e togliendo il viaggio in metro io faccio una cosa come 4 km al giorno a piedi poi aggiungeteci i km dentro la metro tra cunicoli vari... e capite perchè indosso scarpe comode, ma ciò non vuol dire oscene! e poi lei viene in macchina!!!!
Non che sia la regina dello stile per carità, pensate  che alla serata di innaugurazione che si è svolta qui dentro alle 20.30, per altro, indossava una maxi bag, vuota, (che quindi si ripiegava su stessa)  che ha tenuto saldamente appesa al braccio per tutta la sera @_@!!!! però oggi davvero ha superato se stessa CHE ORRORE!!!
ENZOOOO CARLA SALVATECI VI PREGO!!!!
p.s. avrei voluto mettere l'immagine di scarpe orrende ma non sono riuscita a trovare niente @_@ di tanto brutto!

10.13.2011

I MIEI MILLE LAVORI


Ciao, ragazzi come va?
Qui a Roma in questo momento ci saranno 27 gradi e come diceva la mitica Marchesini in una scena comica, non esistono più le mezze stagioni grrrr!!!  
Ma bando alle ciance e veniamo al titolo del post, vi avevo accennato tante volte dei mille lavori che ho fatto da studentessa e bene questa mattina proprio mentre ero sulla scala mobile nella metropolitana ho sentito la voce di un bambino che faceva i capricci con la mamma perchè voleva giocare ad un giochetto sul cellulare, e quella voce mi ha riportata indietro di almeno 11 anni a quando facevo la babysitter ad un bambino cinese che viveva nel mio stesso palazzo.
La mamma di questo bambino si presentò una volta a casa mia chiedendo se fossi disposta a portare il figlio di 6 anni a scuola la mattina alle 7.30 (era una scuola privata) e se poi potevo andarlo a prendere alle 16.00 per riaccompagnarlo a casa chiudere la porta a chiave e lasciarlo li da solo tanto dopo 10 minuti sarebbe arrivata lei, tutto questo per la modica cifra di 200 mila lire, non ci pensai due volte e le dissi OK( tanto che ci vuole a fare queste due cosette)!
La mattina dopo salgo su al nono piano e vado a conoscere il cinesino, era carinissimo, piccolino, rasato, occhi a mandorla neri, anche se il papà era italiano aveva preso solo i linamenti della mamma,  un bambino educatissimo, bene, pensai, siamo a cavallo  un bimbo educato secondo le rigide regole orientali, non avrò problemi.
Chiudiamo il portone, prendiamo l’ascensore, arriviamo per strada e appena svoltiamo l’angolo per la scuola il ragazzino carino si strasforma in un MOSTRO, inizia ad urlare e a piangere , grossi goccioloni gli rigavano il viso, mi lascia la mano e si butta in ginocchio per terra urlando “SONO STANCO, PRENDIMI IN BRACCIO, HO FAME, MAMMA NON MI HA FATTO MANGIARE” la gente mi guardava malissimo, e io imbarazzata non solo per gli urli che tirava giù ma anche per le frasi che aveva detto, l’ho preso in braccio e gli ho comprato anche un ovetto kinder!
Alle 16.00 vado a riprenderlo, appena le suore mi vedono mi prendono in disparte e mi dicono “ Signorina, guardi abbiamo dato al bambino un succo di frutta perchè mi ha detto che aveva fame e che lei non le aveva comprato niente” CHE COSA?!?! Guardi suora ci deve essere un errore, la mamma mi aveva detto di comprare 800 lire di pizza bianca (è una tipica pizza romana sottile senza condimento a parte un pò di olio e sale in superficie, è divina!) e questo ho fatto, ma poi per strada ha cominciato ad urlare come un matto perchè aveva fame e così gli ho preso un ovetto... La suora mi guardava tra l’incredulo e lo stupefatto... e allora che succede in quella casa? @_@
Appena varco la soglia della stanza in cui era il “dolce cinesino” e faccio un cenno di andiamo con la mano inizia ad Urlare UAAAAAAAAAAAAAAAAAAA io no voglio venire a casa non vogliooooooooooooooooooooo, voglio stare con i miei amichettiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa mammaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa, ho cercato di sorridere e fare con calma e dirgli dai andiamo non succede niente NOOOOOOOOOOOOOOOO lasciami mi fai MALEEEEEEEEEEE, sempre con calma gli ho detto dai ti porto a casa mia e ti faccio fare merenda con i biscotti al cioccolato che abbiamo preparato con le altre ragazze, appena ha sentito biscocioccolato si è catapultato a prendere il cappotto ha salutato tutti e via di corsa a casa!
Per dirne un’altra, una mattina dovevano andare in tuta e la madre, che secondo me non poteva permettersi quella scuola, aveva messo al ragazzino, una tuta ormai piccola per la sua età, ma nelle scuole private si sa è concessa solo la tuta con il loro logo e nient’altro, così il bambino si vergognava di quella tuta ma davanti alla mamma era dolce e ben educato ma appena siamo usciti ha iniziato ad urlare che aveva freddo e che non avrebbe più fatto un passo senza i miei guanti... che cosa ho fatto secondo Voi???? gli ho dato i miei guanti e anche un ovetto kinder per farlo camminare...
Siamo andati avanti così per due anni poi appena il fratello ha compiuto tre anni hanno assunto anche mia sorella per portarlo all’asilo, ma quello era ancora più malefico dell’altro e dopo la richiesta di portare entrambi giù dai nonni per le vacanze di Natale, con il pullman e le nostre merendine, abbiamo abbandonato la Nave che affondava...
Ci costava più tenerli che abbandonarli @_@ a niente sono valse le proposte della mamma che era disposta a darci 50 euro in più (nel frattempo era sopraggiunto l’euro)  non era possibile tenere quei due bambini che si, venivano cresciuti alla maniera orientale, ma nella vita vera, erano Fiji de na M.... proprio come noi italiani Aò! (passatemi questo francesismo)

Smack !

10.12.2011

TANTE, TROPPE COSE, DA DIRE E FARE... MA ALLA FINE NON FACCIO NIENTE

Ciao a tutti, oggi è davvero una giornata strana, iniziata come tutte le altre ma piombata in una tristezza nera per una notizia orrenda che mi ha dato mia mamma e che mi ha sconvolta e  mi ha reso molto molto triste, ma per fortuna ho un carattere forte, e riesco immediatamente a riprendermi dagli shock, aggiungiamoci, che mia sorella dopo, mi ha dato un’altra notizia che mi ha  rincuorata ,la nascita della bimba della mia amica a cui faccio un milione di AUGURI!
In questi giorni sono altalenante perchè questo benedetto pc non vuole saperne di funzionare e così è sotto intervento tecnico a giorni alterni ma ho come l’impressione che non sia finita nemmeno questa volta, ieri poi una giornata insieme a Troll  a rivedere la contabilità perciò che ve lo dico a fare come sono uscita da quella stanza dopo due ore di numeri, incroci, fatture ecc... io poi che odio i numeri.
Ma oggi ho detto, STOP ho tante cose da dire ai miei lettori... 
A SI?!?! e QUali?!?! 
o dio ragazzi sto davvero annaspando, mi sono resa conto che se non avessi il cell. con l’agenda che suona ogni due minuti per ricordarmi quello che devo fare, io non farei niente, sono entrata sul blog con tutte le intenzioni di raccontarvi tante cose ma alla fine non mi ricordavo che cosa? per fortuna un nuovo “Troll racconto” mi ha fatto ricordare una delle cose che avrei voluti dirvi e cioè il Giveaway sta per scadere e i racconti sono davvero succulenti, perciò avrò delle sorpresine per voi che spero siano gradite ;)!
Le altre cose proprio non me le ricordo ma mi verranno in mente, spero, e ve le racconterò forse?!?!
Sapete che vi dico che vi saluto vi mando un bacio e vado a morire di fame sui tutti i blog di cucina a cui mi sono iscritta, ragazzi date un’occhiata alle immagini delle prelibatezze che queste meravigliose donne fanno uscire ogni giorno dalle loro cucine altro che Chef, io vi impalmerei REGINE DELLA CUCINA!
Smack!

10.10.2011

COSE DA NON FARE ASSOLUTAMENTE!!!!!!!!!


Ciao girls, oggi mi rivolgo a voi perchè questo argomento è prettamente femminile, parliamo di tinte per capelli... o quasi!!!!
Vi ricordate vero che in un post vi avevo detto che avevo trovato un metodo infallibile per mettere l’hennè? bene il metodo funziona benissimo l’unica cosa e che io amo sperimentare e a volte mi metto in pasticci davvero grandi!
Ieri è stata una di quelle volte in cui l’esperimento non solo non è riuscito ma ho avuto paura di fare la fine di Anna dei capelli Rossi nella puntata in cui si tinge i capelli per farli diventare neri corvino come le protagoniste dei sui drammi preferiti, ed invece le diventano verdi ed alla fine dopo tanti shampoo Marilla è costretta a tagliarle la folta chioma! 
Ieri mattina prima di cucinare, decido che è ora di rinnovare il colore dei miei capelli ormai sbiaditi dall’estate e così prendo il solito yogurtone pieno di vitamine, mischio gli hennè e, come presa da un’illuminazione, decido di mettere nel composto vitaminico un cucchiaino da caffè di cera per capelli alla cera d’api, (nella mia mente diabolica pensavo, sai che botta di vitamina per i miei capelli!?!?) amalgamo bene il tutto e stendo sui capelli, li avvolgo nella carta stagnola e inizio a cucinare, poi pranzo, poi mi metto a fare le faccende di casa, in modo che l’henna insieme al complesso vitimaminico della cera per capelli alla cera d’api potessero avere tutto il tempo di agire sui capelli e tingerli a dovere oltre che a nutrirli.
Finisco di fare tutto e decido che è arrivato il momento di lavare i capelli, smonto l’accrocco che mi ero fatta in testa e inizio a sciacquare con abbondante acqua tiepida i capelli, poi passo allo shampoo e mi accorgo che c’era qualcosa che non andava, i capelli erano viscidi e lo shampoo non riusciva a lavarli, ok penso sarà lo shampoo nuovo senza schifezze che ho comprato che non fa schiuma.... procedo con l’asciugatura eeeeeeeeeeeeeee ORROREEEEE, i capelli erano unti e appiccicati al cuoio, in più c’era una patina satinata bianca su tutta la superficie, PANICOOOOO e adesso cosa faccio???
Mi viene in mente che per combattere l’unto va bene l’aceto, (io uso quello di mele) e allora vai di aceto puro sui capelli li risciacquo NIENTE, riprovo con lo shampoo NIENTE metto altro aceto e questa volta massaggio con sapone di marsiglia NIENTE, dopo un’ora e mezza di shampoo in acqua bollente ancora niente, mi sento male ,un rossore aleggia sul mio viso e lo stomaco mi si contrae e adesso che faccio????
Nel frattempo arriva il mio ragazzo e io ancora sono alle prese con so più quanti shampoo il cuoio mi brucia per la quantità spropositata di aceto che ci ho versato su, e mi dice “ma sei sempre la solita pazza come ti viene in mente ed ora? cerchiamo su internet come si fa” OK rispondo tra le lacrime e lo sconforto, ma non c’era niente.... E ADESSO UAAAAAAAAAAAA!
E poi l’idea malsana o li taglio a zero oppure Ajax sgrassatore.....
Ho preso l’Ajax e ho spruzzato e finalmente i capelli sono tornati allo splendore di sempre!!!
TI AMO AJAX SGRASSATORE <3
p.s. non mettete mai cera per capelli alla cera d'api nell’henna ok!
p.s. (2) Il colore è venuto bene però @_@
Smack